Corsi di Manipolazione Fasciale

 

Volti alla piena comprensione delle nozioni principali della metodica di Manipolazione Fasciale, i corsi si prefiggono l’obiettivo di far acquisire i concetti chiave delle tematiche legate agli organismi umani e animali alle relative disfunzioni muscolo-scheletriche e internistiche. I due percorsi possibili, formazione umana o veterinaria, hanno in comune l’approccio caratteristico della nostra formazione: un’impronta pratica che, affiancata da lezioni teoriche, fornisce ai partecipanti la possibilità di imparare sul campo e procedere passo dopo passo alla completa acquisizione della metodica di Manipolazione Fasciale.

Informazioni generali

Corsi di Manipolazione Fasciale – anatomia umana

Il percorso dedicato all’anatomia umana si sviluppa su tre livelli consequenziali di 48 ore per i primi due e 54 per il terzo.
La formazione è costituita da lezioni teoriche, dimostrazioni da parte dei docenti e attività pratiche dei corsistie approfondisce l’anatomia e la fisiologia del sistema fasciale, il modello biomeccanico utilizzato nell’applicazione della tecnica di Manipolazione Fasciale e la localizzazione anatomica dei punti. Un accento è posto, in questo percorso, sulla valutazione delle disfunzioni muscolo-scheletriche e internistiche e sulle modalità di elaborazione di una strategia di trattamento.

Livello I – 48 ore distribuite su 2 weekend
Il primo livello affronta le problematiche riferite alle disfunzioni dell’apparato locomotore e approfondisce la correlazione fra densificazione dei Centri di Coordinazione e clinica di tendiniti, lombalgie, lombosciatalgie, cervicalgie, tunnel carpale e cefalee; durante il percorso vengono analizzate le Unità Miofasciali in un’ottica di continuità delle Sequenze Miofasciali.
Alla fine del corso i partecipanti raggiungono la padronanza del concetto di Centro di Coordinamento e della sua funzione all’interno dell’apparato locomotore.
Il completamento del corso di primo livello permette l’accesso al corso di secondo livello.

Livello II – 48 ore distribuite su 2 weekend
Il secondo livello affronta l’anatomia e la funzione dei retinacoli fasciali all’interno delle gestualità più complesse approfondendo i concetti di Unità Miofasciale e Centro di Fusione; quest’ultimo è preso in esame all’interno del modello biomeccanico tridimensionale del metodo di Manipolazione Fasciale. Durante il percorso viene inoltre introdotto il concetto di organizzazione ad andamento diagonale e spirale da parte della fascia corporis.
Alla fine del corso i partecipanti acquisiscono la piena consapevolezza dell’anatomia e della funzione dei retinacoli fasciali nel contesto delle gestualità complesse.
Il completamento del corso di secondo livello permette l’accesso al corso di terzo livello.

Livello III – 54 ore distribuite su 7 giorni durante due o tre weekend
Il terzo livello approfondisce le modalità di trattamento delle disfunzioni internistiche e della fascia superficiale secondo un innovativo modello biomeccanico; il percorso è volto a fornire ai corsisti i concetti alla base delle disfunzioni interne al fine di poter operare manipolazioni fasciali efficaci volte al ripristino delle condizioni ottimali per il funzionamento fisiologico degli organi interni.
Ogni giornata di corso prevede esercitazioni pratiche e approfondimenti di casi clinici dimostrativi trattati dai docenti.
Programma:
– Anatomia e fisiologia delle fasce interne e della fascia superficiale
– Patologia delle fasce interne e fascia superficiale
– Studio delle Tensostrutture e delle Sequenze Organo-fasciali
– Studio dei Sistemi con le loro componenti interne ed esterne
– Manualità per il trattamento della fascia superficiale

Corsi di Manipolazione Fasciale – Veterinaria

Il percorso dedicato all’anatomia animale, specifico per pazienti equini o canini, si sviluppa su due livelli consequenziali di 32 ore ciascuno.
La formazione è costituita da lezioni teoriche, dimostrazioni da parte dei docenti e attività pratiche dei corsisti; approfondisce l’anatomia e la fisiologia del sistema fasciale, il modello biomeccanico utilizzato nell’applicazione della tecnica di Manipolazione Fasciale e la localizzazione anatomica dei punti.

Livello I – 32 ore distribuite su 4 giorni
Il primo livello affronta l’apparato miofasciale animale approfondendo lo studio delle sequenze dei Centri di Coordinamento specifici.
Il completamento del corso di primo livello permette l’accesso al corso di secondo livello.

Livello II – 32 ore distribuite su 4 giorni
Il secondo livello affronta i concetti di retinacoloe Centro di Fusione, principi fondamentali della manipolazione fasciale animale.

Informazioni pratiche per i partecipanti

Chi può accedere

I corsi di Manipolazione fasciale sono rivolti a medici, fisioterapisti e studenti di fisioterapia al 3° anno, chiropratici e massofisioterapisti equipollenti (secondo DM del 27 luglio 2000).
I corsi di Manipolazione fasciale veterinaria sono rivolti a veterinari, fisioterapisti, chiropratici, medici e altre figure certificate che si occupano della cura della salute animale.

Iscrizioni

Per partecipare è necessario inviare tramite e-mail tutta la documentazione richiesta dalla segreteria che segue il corso specifico.
I corsi di I e II livello prevedono classi da un minimo di 12 a un massimo di 34 partecipanti, i corsi di III livello da un minimo di 25 a un massimo di 34.

Costi

I costi dei corsi variano a seconda del livello, della sede e del provider; per tutte le informazioni contattare la segreteria che segue il corso specifico.

Attestato

Alla conclusione di ogni corso viene generato automaticamente dalla piattaforma (2 giorni dopo la fine del corso) un attestato di partecipazione.

Share This